CAPITOLO 1: note da 41 a 58

41.

A posteriori, un comunicato di Banca Etica, presso la quale si è aperto il conto No Muos, racconta che per l’acquisto del terreno:

“Si è convenuto il prezzo di 6500 euro con stesura dell’atto entro il 31/01/2013 poi prorogato al 15/07/2013.
Il 09/12/12 a Brescia un attivista del movimento NoMuos ha firmato il compromesso anticipando personalmente 3000 euro come caparra, la proroga è stata concessa dietro versamento di ulteriori 1000 euro (sempre anticipati dallo stesso attivista). Al costo del terreno si devono aggiungere i costi relativi all’acquisto, circa 1500 euro, e quelli per la costituzione e sostegno dell’associazione (si spera poter aggiungere un ulteriore quota di 1000 euro).”

Il link: http://www.bancaetica.it/blog/antenne-mous-sicilia-proposta-dei-nostri-soci .

42.

LE MISERIE DI UN POTERE CHE NON SI CAPACITA DELLA SUA DEFINITIVA DIPARTITA

Ieri, nascosti in una vettura di militari statunitensi, degli operai italiani mimetizzati da soldati hanno provato ad entrare nella base di contrada Ulmo. Scoperti dagli attivisti che presidiavano l’ingresso, sono stati invitati ad allontanarsi. Le Forze dell’ordine si sono defilate da ogni responsabilità. Con questi metodi, si continua su un versante di scontro molto pericoloso. Brucia ancora la maledetta notte del 10 gennaio, quando siamo stati gli unici a difendere l’unanime volontà del Parlamento Siciliano, che si era espresso per la sospensione dei lavori nella base, l’abbiamo difeso dall’invasione territoriale operata dalle forze antisommossa spedite dal ministro degli Interni. Tutto questo ha creato un’insanabile conflitto istituzionale tra il Parlamento Siciliano ed un Governo Nazionale asservito agli interessi di un padrone chiamato alleato che usa da 22 anni il nostro popolo come una casa farmaceutica usa le cavie. Di tutto questo chiediamo conto in primis al Presidente Rosario Crocetta e via via fino al Presidente del consiglio dei ministri Mario Monti ed al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano .
Vogliamo:
– L’interruzione dei lavori per il muos
– lo smantellamento delle 46 antenne della base attualmente operanti
– la restituzione del sito alla natura
– la valutazione urgentissima dello stato di salute degli abitanti di Niscemi e dei paesi limitrofi
– il risarcimento dei danni eventualmente causati.
Niente e nessuno potrà fermare la volontà dei cittadini che difenderanno ad oltranza il diritto alla salvaguardia della propria salute e del proprio territorio in nome del sacro principio di AUTODETERMINAZINE DEI POPOLI.

Niscemi, 5 marzo 2013
Comitato NoMuos Niscemi

43.

L’articolo di MeridioNews: http://catania.meridionews.it/articolo/8808/no-muos-scontro-tra-le-mamme-e-la-polizia-gli-attivisti-blocco-totale-alla-base-usa/ .

L’articolo su La Sicilia del 7 Marzo 2013

07MARZOLaSicilia_primoscontro

44.

Il comunicato: http://www.nomuos.info/pacta-servanda-sunt/

45.

Il restroscena di quel giorno raccontato a posteriori da MeridioNews: http://meridionews.it/articolo/31578/muos-il-quasi-incidente-diplomatico-tra-polizia-e-marina-usa-il-retroscena-di-uno-dei-blocchi-del-comitato-delle-mamme/.

46.

http://palermo.meridionews.it/articolo/18456/una-fiaccolata-per-le-mamme-no-muos/

47.

L’articolo di Repubblica del 30 Marzo: http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/03/30/news/niscemi-55621210/ .

Le dichiarazioni di Crocetta: http://livesicilia.it/2013/03/10/sul-muos-gli-stessi-interessi-che-portarono-alla-scomparsa-di-mattei_278046/

48.

La notizia riportata da Repubblica, cronaca regionale: http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/03/11/news/muos_stop_dal_governo_di_roma_saranno_studiati_i_rischi_per_la_salute-54344766/.

Link del comunicato stampa diffuso anche dall’AGI: http://www.regioni.it/news/2013/03/11/sicilia-incontro-a-p-chigi-governo-regione-su-muos-niscemi-288623/.

49.

Il racconto di Desi per CTZen

50.

Alcune immagini di quel giorno.

Comunicato stampa del Coordinamento regionale No Muos del 16 marzo: http://www.nomuos.info/ancora-violenza-dalle-forze-del-disordine/ .

Ancora altra violenza da parte delle forze del (dis)ordine contro le donne e gli uomini che, da 15 settimane di giorno e di notte, presidiano la base della morte a Niscemi

Ieri a causa della massiccia presenza di forze di polizia in tenuta antisommossa è stato violentemente rimosso il blocco, messo in atto da attivisti/e, mamme e cittadini, di fronte all’ingresso principale della base Usa a Niscemi, per permettere il transito del rifornimento di gasolio necessario al funzionamento della base. Come documentato da vari video, ci sono stati tafferugli, spintoni, calci e pugni, oltre a intimidazioni e forti momenti di tensione, un ragazzo è finito in ospedale per accertamenti. Ancora una volta Niscemi è costretta ad assistere a scene che rimarranno a lungo impresse nella memoria dei cittadini: mamme e nonne, assieme ai loro mariti e ai loro figli, subiscono shock e violenze solo perché si frappongono agli interessi bellici degli USA. Come se non bastasse nelle ultime settimane si stanno moltiplicando le vergognose operazioni repressive per intimidire chi partecipa ai blocchi per fermare i lavori nella base .

Proprio l’altro ieri è stata condotta una brillante operazione di polizia a Niscemi per cercare “armi ed esplosivi”nella case di decine di ragazzi, che da anni lottano contro la base , con un pessimo risultato, visto che non è stato trovato alcun ordigno, ma intanto si è tentato di intimidire le famiglie. Oramai le forze di polizia non solo non intervengono per impedire che proseguano il lavori nella base, eseguiti addirittura da ditte sprovviste del certificato antimafia, ma neanche impongono il rispetto del provvedimento di revoca, calpestando così la sovranità popolare.

Il movimento dei comitati NoMuos, così come altri movimenti di resistenza, pratica forme di lotta condivise e concordate assemblearmente, per noi la democrazia diretta è un valore fondante per la crescita della partecipazione delle popolazioni circostanti alle lotte contro l’ecoMUOStro, mettendo in campo i nostri corpi e la nostra determinazione. Il presidio permanente in contrada Ulmo da mesi è un laboratorio, oltre che di rapporti umani, di confronto e di costruzione di percorsi di lotta funzionali alla crescita del radicamento sociale del movimento NoMuos a Niscemi ( la nascita del comitato mamme NoMuos esprime un ulteriore salto qualitativo) ed in tutta la nostra isola.
Il gemellaggio con le manifestazioni di oggi a Messina contro il Ponte e del 23 marzo in Valsusa contro il Tav è una scelta strategica per contribuire all’unificazione delle resistenze territoriali contro le devastazione ambientale, le privatizzazioni dei beni comuni e la militarizzazione dei nostri territori. Per questi motivi continueremo nella pratica delle azioni dirette non violente e di blocco dei lavori e moltiplicheremo i nostri sforzi perchè la manifestazione nazionale del 30 marzo segni un ulteriore passo in avanti della mobilitazione popolare fino alla completa smilitarizzazione della Sughereta.

No Muos ora e sempre – La Sughereta è nostra e non degli Usa né di Cosa Nostra !

Coordinamento regionale dei comitati NoMuos

 

51.

Conferenza nell’aula magna dell’Istituto di istruzione superiore Leonardo da Vinci di Niscemi.

 

 

 

 

 

 

L’articolo su vivienna.it: http://www.vivienna.it/2013/03/17/a-niscemi-superiori-a-media-tumori-a-tiroide-e-apparati-genitali/ .

52.

Il comunicato del Coordinamento regionale pubblicato sul sito: http://www.nomuos.info/nessuna-revoca-effettiva-al-muos-da-parte-della-regione-appello-ad-una-grande-mobilitazione-popolare-il-30-marzo-niscemi/.

Il volantino: NOMUOS-APPELLO_manifestazione30marzo-nomuos.info_.

53.

Opitaly, il sito di Anonymous relativo all’Operation Green Rights dedicato all’Italia: https://operationgreenrights.wordpress.com/tag/opitaly/. Anonymous Italia: https://anon-news.blogspot.it/ .

54.

Muos, un affare siciliano

Un business da 18 miliardi di dollari. Tre gigantesche antenne paraboliche installate a Niscemi, in una riserva naturale tutelata dall’Unione Europea, e i cui effetti inquinanti verranno a sommarsi ai 46 trasmettitori già funzionanti nell’area. Il Muos è un sofisticato sistema di comunicazione satellitare utilizzato dall’esercito Usa e Niscemi rappresenta la quarta e ultima stazione terrestre del progetto. Ma i campi elettromagnetici generati dalle 46 antenne preesistenti superano già il limite per le emissioni previsto dalle leggi italiane. I controlli dell’Arpas effettuati all’esterno della base hanno dato risultati controversi e le richieste alle autorità americane – che nel 2006 produssero una semplice autocertificazione – si sono più volte scontrate contro il muro di gomma del “segreto militare”. Le immagini della dottoressa Livreri sono tratte da un servizio di CTzen di MARINA BONIFACIO, ANNALISA CANGEMI, CARLO DI FOGGIA, CLAUDIO PAUDICE.

https://video.repubblica.it/le-inchieste/muos-un-affare-siciliano/123907/122394

 

55.

Dal comunicato pubblicato sul sito NoMuos.info: http://www.nomuos.info/la-citta-di-piazza-armerina-accoglie-le-mamme-no-muos-di-niscemi/ .

 

Un articolo del 22 marzo su Ilsettemezzo testimonia il fervore del periodo: http://www.ilsettemezzo.com/2013/03/22/no-muos-il-bastone-e-la-carota/.

56.

Il servizio del TGRegionale RAI

Altro servizio di TV locale

Prima di andare a Niscemi il Console Moore, accompagnato dagli Onorevoli Trizzino e Venturino del M5S fanno visita a Sigonella.

L’articolo di LiveSicilia: http://catania.livesicilia.it/2013/03/27/muos-m5s-a-sigonella-incontro-con-il-console-moore_233952/ .

57.

La notizia riportata dal quotidiano nazionale Il Fatto quotidiano: https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/29/sicilia-crocetta-ha-revocato-autorizzazione-a-costruzione-muos/546296/.

La notizia su Repubblica, Palermo: http://palermo.repubblica.it/cronaca/2013/03/29/news/crocetta_stop_definitivo_al_muos_revocata_l_autorizzazione_al_radar-55579653/ .

 

La sera prima della manifestazione al Presidio, tra i vari interventi, viene ripreso quello di Massimo Zucchetti che commenta la revoca.

Il presidente Crocetta revoca il Muos alla vigilia della manifestazione contro l’impianto, articolo di Infooggi.it: http://www.infooggi.it/articolo/crocetta-revoca-lautorizzazione-per-il-muos/39714/.

crocetta-revoca-lautorizzazione-per-il-muos-articolo

 

58.

Impossibile raccogliere tutto il materiale sulla manifestazione del 30 marzo, proponiamo qualche video e foto già precendentemente pubblicate sul sito.

Parla l’Assessore Lo Bello

Il servizio del TGR Sicilia.

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*